Viaggi e scambi

Viaggi e scambi

SCAMBIO CULTURALE CON LA GERMANIA 

Progetto Europeo: mobilità nella diversità, abilmente diversi in Europa

l’Istituto Comprensivo Alfieri-Lante della Rovere con sede a Roma (Italia) e l’ Ernst-Moritz-Arndt-Gymnasium der Stadt Bonn ( EMA ) Mit mathematisch-naturwissenschaftlichem un musischem Schwerpunkt con sede a Bonn (Germania)
PREMESSA
Riferimenti normativi
- Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio (2006) relativo alle Competenze chiave per l’apprendimento permanente
- Indicazioni Nazionali 2012
- Istruzione e Formazione 2020 fare in modo che l'apprendimento permanente e la mobilità divengano una realtà
- Art.3 della Costituzione Italiana : “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono tutti uguali… senza distinzione… di condizioni personali e sociali”
- Art.34 della Costituzione Italiana : “La scuola è aperta a tutti
- L.517/77: “agevolare l’attuazione del diritto allo studio e la promozione della piena formazione della personalità degli alunni, in particolare dei portatori di handicap”
ONU 1966: “Convenzione dei diritti delle persone disabili
FINALITA’
- Affermare la dimensione europea al centro del curricolo scolastico
- Ampliare l’offerta formativa per favorire lo sviluppo personale, la cittadinanza attiva e l’inclusione: superare frontiere, abbattere muri e barriere per favorire l’accoglienza reciproca, la curiosità nel conoscere l’altro e il diverso
- Fornire ad alunni e docenti opportunità di scambi culturali anche attraverso mobilità individuali e di gruppi di studenti
- “Esportare l’handicap”: diffondere l’idea di normalità e di disabilità
- Trasferire pratiche innovative a livello europeo relative all’inclusione e all’integrazione della disabilità
- Promuovere l’apprendimento e l’insegnamento delle lingue straniere
- Attivare contesti comunicativi per favorire l’interazione tra parlanti in tre lingue: italiano, inglese e tedesco
OBIETTIVI
L’Unione Europea considera l’apprendimento delle lingue una delle sue priorità più importanti. All’interno dell’ “unità nella diversità”, la capacità di comunicare in diverse lingue è considerata una necessità imprescindibile per un cittadino.
- Comunicare nella madrelingua e nelle lingue straniere, parte integrante dell’identità individuale ed espressione diretta di una cultura
- Possedere una conoscenza di più lingue straniere, requisito necessario per la mobilità
ATTIVITA’
- Attività per attuare e migliorare pratiche metodologiche per favorire l’inclusione nell’ambiente di apprendimento
- Attività con l’utilizzo di strategie CLIL (Content Language and Integrated Learning ) e Task Based Learning
Le attività comprendono:
- Mobilità di docenti
- Mobilità di gruppi di studenti (classi seconde e terze di scuola secondaria di primo grado)
- Formazione docenti (jobshadowing affiancamento)
CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE
- Key (Ket) e Preliminary (Pet)
- DELF
CENTRO DI DIFFUSIONE E FORMAZIONE PER L’INCLUSIONE E L’INTEGRAZIONE DELLA DISABILITA’ IN EUROPA
- Collaborazione con la E.A.S.P.D. (European Association for Service Provider for Person with Disability) con sede a Bruxelles, che si occupa di studiare l’integrazione scolastica di alunni disabili e con difficoltà di apprendimento e di formare docenti provenienti da numerosi paesi europei.

 

 

                             

 

CAMPO STUDIO RESIDENZIALE PRESSO IL LABORATORIO DI SCIENZE SPERIMENTALI DI FOLIGNO

L’ingresso nella scuola secondaria di I grado apre per loro nuove prospettive formative e culturali.
Tra queste, riveste una particolare importanza la formazione scientifica, che viene sempre più considerata come requisito basilare per lo sviluppo della società contemporanea e che da anni riveste un significativo ruolo all’interno delle attività della scuola “Alfieri”.
In questa direzione si innesta la tradizionale esperienza del corso intensivo presso il Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno. Il centro è stato creato da anni dal Ministero della Pubblica Istruzione come polo per tutta l’Italia centrale e divenuto ora un luogo di aggiornamento e di didattica delle scienze, all’avanguardia per strutture e metodologie. Docenti universitari, tecnici ed esperti saranno a nostra disposizione per tre giorni, seguendo i ragazzi in un percorso affascinante che si svilupperà attraverso la fisica, la chimica, l’astronomia, la biologia.
Sono i ragazzi stessi ad osservare, ipotizzare, sperimentare concretamente, realizzando esperimenti sotto la guida attenta dei loro insegnanti e dei docenti del Laboratorio. È in questo modo che l’Alfieri intende dare l’avvio al programma di studio dei tre anni di istruzione secondaria di primo grado, vuole dare una impostazione scientifica e sperimentale al percorso di studio, intende gettare le basi per un lavoro serio e significativo del quale i ragazzi potranno essere protagonisti.

SCARICA IL PDF CON LE INFORMAZIONI

 

SCAMBIO CULTURALE CON LA GERMANIA - APRILE 2009

23 aprile 2009.  Per festeggiare il quinto anno dello scambio culturale con l'Ernst-Moritz-Arndt Gymnasium, il sindaco di Bonn riceve e insegnanti e alunni della 2G e 2E dell'Istituto Alfieri Lante della Rovere. A fondo pagina, nell'area download, i link agli articoli.

LINK ALLA PAGINA DI REPUBBLICA

Il sindaco di Bonn con allievi e insegnanti

 

SCAMBIO CULTURALE CON IL BELGIO - 2007

Cinquanta studenti della 3A e della 3G della scuola media Alfieri sono stati accolti dalla Regina Paola, per un thè nel suo castello di Laeken.
I ragazzi erano partitii a fine marzo per il tradizionale viaggio di studio.
Tale viaggio conclude ogni anno il progetto di scambio culturale che la scuola Alfieri intrattiene da un decennio con la scuola Saint'André di Bruxelles.

Paola di Liegi

Area Download